04 Giugno 2020
news
percorso: Home > news > Il Ghep > L' editoriale

Tutto d’un fiato, il ritorno delle Pippe* col Ghep!!!

05-11-2019 18:23 - L' editoriale
Il Ghep è ancor vivo, rianimato dal magico filtro delle sue amatissime “Pippe”, che iniziano il ciclo delle partite terribili, quelle che disegneranno la classifica di questo girone A della under 16 femminile del comitato TreUno (che, insieme all'amico Roberto, vorremmo cominciare a chiamare BelViso, visto anche come è partita la serie D), facendo un sol boccone, nel derby dei Max, della selezione alto trevigiana dell'Azzurra, che fino ad oggi aveva guardato dall'alto insieme a Spes e Cappella Maggiore tutte le altre compagini.
Derby dei Max bellunesi perché, come sappiamo, sulla panca Spes siede, anzi non siede, il redivivo e rigenerato Max DaRos, mentre su quella della formazione vittoriese dirige l'orchestra Max DeGrandis, vecchia conoscenza dei parquet nobili della provincia bellunese, e allenatore emergente alla guida del Limana in serie C. Strette di mano, sorrisi, baci e abbracci, pacche sulle spalle, e poi al fischio d'inizio sguardi finalmente truci e addominali tonici (alla fine, l'addominale tonico è indice di neurone efficiente) per le ragazze in giallo e blu, che prendono le misure delle temute Vittoriesi, senza timore e anzi col piglio autoritario che nei match precedenti, peraltro assimilabili a partite amichevoli, si era ben presto sciolto cedendo il posto ad un tran tran a volte stucchevole, a volte, ma troppo poco spesso, interrotto da sprazzi di luce e di classe tutta da dimostrare.
Al via, regia affidata alle manine di Carolina Clai, con Greta Cima opposto, alla mano Alessia D'Isep e Veronica DaPos, mentre, a presidio della rete in posto 3 stanno Camilla Kamut Consoli e Giada Salvadori, con Elisa Caser libero, che staziona dietro la linea dei 3 metri, disponibile e disposta a rastrellare e rendere giocabili palloni su palloni.
Schermaglie iniziali che subito chiariscono che D'Isep e compagne sono scese in via Maschietto col piglio giusto, occhi puntati sulla preda, piedi e mani che eseguono prontamente i formidabili input elaborati dal cervello: sì questa è la parola magica, cervello finalmente gettato nell'agone, materia grigia a governare e coordinare le doti tecniche, l'impegno, la preparazione fisica, la grinta, l'entusiasmo, la fantasia e la voglia di stupire e di stupirsi, ingredienti che, sapientemente shakerati da Max, novello barman prestato alla palla che vola, danno vita al mix, al cocktail super effervescente delle qualità che costituiscono le basi delle imprese sportive.
L'ambientamento non è un problema, oggi le Pippe sembrano giocare a casa propria e pian piano si apre il gap, il divario si fa rassicurante, il Max avversario, sul 16 a 21, si è ormai giocato i suoi due time out, e andiamo in porto, 25 a 19 con bella sicurezza, senza aver bisogno di chiamare tempi né sostituzioni: nulla da eccepire, meccanismi oliati alla perfezione, il Max nostro deve solo dare qualche indicazione e richiamare talora gesti tecnici non perfettamente eseguiti, anche se i suoi occhi lanciano la fiamma saettante dei giorni migliori, lasciando traslucere la sua soddisfazione e le oramai malcelate intenzioni di portare a casa il bottino pieno.
Sulla stessa linea la panchina, con le ragazze a guidare il tifo degli onnipresenti genitori, gasati oltre misura dalle giocate messe in mostra in tutti i fondamentali: attacchi ora violenti, ora precisi, ora pazienti, ora infidi e perfidi, bifidi come la lingua del serpente a sonagli, ispirati da una Nagini tramutata in onnipresente palleggiatrice da Lord Voldemort/Max DaRos; difese, si, finalmente le difese e le ricezioni, argomento principale dell'ultimo allenamento del venerdì, che lasciano a bocca aperta perché davvero accurate e attente, come non eravamo abituati a vedere; servizi insidiosi, ma riducendo gli errori al minimo fisiologico, giusto equilibrio tra rischio e sicurezza…
Calma e gesso, però, abbiamo messo in cascina un set, ora bisogna proseguire la caccia, la preda è in difficoltà, ma si riparte da zero, pronti, via! Stessa formazione, stesso copione, ma stavolta si procede pressoché a braccetto fino al 17 pari, poi la Spes va avanti a 21, Azzurra si riavvicina, ma riesce solo a annusarne la scia, per poi rimanere tramortita ed essere infilzata sul 25 a 22, lasciando spazio all'esultanza colorata di giallo e blu, che immediatamente si ricompone e ritrova la concentrazione sull'obbiettivo dei 3 punti: c'è ancora un set da agguantare, anche dovessimo lasciarne uno lungo la strada.
Nel quadrato di gioco le stesse sei Pippe (quanto bene vi vuole il Ghep, Pippette mie!), anche se tutte le altre, che stanno facendo un baccano d'inferno, sono prontissime e desiderose di partecipare alla corrida che Max nostro, torero di mille battaglie, sta interpretando.
Le parti si invertono e adesso, nel terzo set, Azzurra, come spesso succede, prende lentamente il sopravvento sia per un lieve calo mentale delle nostre Bellunesi, sia perché gli dei della palla che vola posano un sguardo benevolo sulle giocate delle locali, che in più di un'occasione portano a casa il punto con colpi casuali o con difese acrobatiche che neutralizzano rocambolescamente i nostri attacchi sempre incisivi: le nostre però non cedono, abbozzano sui colpi di cu…ore delle avversarie, mantengono alto il livello di impegno e concentrazione: dal 9 a 15 risalgono al 15 a 17 (nel frattempo Francesca Sacco ha rilevato D'Isep) e poi 18 a 20, ma il trend è sempre favorevole alle Vittoriesi, che arraffano il parziale sul 25 a 19, non senza soffrire e sempre assistite dalla dea bendata.
Il bello della pallavolo è che è bella, e uno dei motivi che la fanno così bella (e difficile, degna solo di palati e cervelli particolarmente fini) è che, finito un set, ne parte un altro da 0 a 0, alla faccia dei punteggi precedenti, che qualcosa contano, ma abbastanza poco, ai fini della classifica.
Ancora le sei Pippe in campo, quelle che hanno dato il LA alla tenzone, e via andare: occhi che balenano determinazione e coraggio, intelletto brillante come il fisico e la volontà, muscoli tonici e scattanti, giocate che raccontano di tanto allenamento, di talento e di passione feroce ed ancora con tanta pazienza, pochi errori e colpi che sono mazzate sulle residue speranze delle Nottole… sul 15 a 18 Max DeGrandis si è già bevuto i 2 time out, che non portano utilità, 25 a 18, 3 set a 1, 3 punti tra gli artigli, e le bellissime undersedicenni vestite di blu e di giallo planano siccome giovani aquile in vetta alla classifica, con una prestazione cristallina che muove il pubblico, cuori di mamme, ad abbandonarsi ad una ola infinita e ad un abbraccio virtuale con le loro fanciulle, sudate e vincenti in questa uggiosa giornata d'autunno, che ha visto spuntare il sole in palestra, ad illuminare i volti ancora carichi di tensione positiva e grinta, che pian piano si rilassano e si abbandonano nei più bei sorrisi che si possano immaginare.
Pippe, vi adoro: il Ghep ritrova il vigore smarrito, passione, ispirazione e piacere di cantarvi in questa giornata in cui anche il Giotto (storico tifoso pedalatore o maestro del colore che sia) più esigente, si sarebbe abbandonato alla catartica ola esultando e rotolando di gioia in campo per l'impresa dipinta sul terreno di gioco dalle giovani allieve della pregiata bottega d'arte di Max DaRos.
Non è abitudine del vostro Ghep citare MVP, ma questa volta farò una, anzi più di una eccezione per Giorgia Fontana, Caterina Sordini, Lisa Rizzo, Alessia Carofano e Mariangela Moro, che in panchina hanno fatto il diavolo a quattro sostenendo senza pause le loro compagne di squadra… squadra, altra parola magica, che significa continua e sana competizione in allenamento per mettere in difficoltà il coach nelle sue scelte, solidarietà, amicizia, partecipazione e tifo scatenato in panchina, come se si fosse una sola persona.
Lunedì sera di nuovo in palestra, tutte sempre presenti, con Jessica Vogli che sta riprendendo dopo un eterno infortunio, e che non vede l'ora di accrescere i problemi al suo allenatore, e con la seconda partita del trittico terribile che ci attende domenica prossima, il derby contro Pallavolo Belluno, squadrone di nomi altisonanti, che ci aspettano nel loro covo di Castion col consueto dente avvelenato… ovvio che ci avete abituato bene, e non vediamo l'ora di gioire ancora con voi, meravigliosissime Pippe.

*N. d. R.: Un po' di storia recente della Pallavolo.
Libero di chiamare “le Pippe” la mia amata squadra della odierna under 16 femminile di Spes (scritto con tutta l'ironia e la stima di cui sono capace), che nelle varie categorie seguo, insieme a molti altri tifosi, per il terzo anno consecutivo: perché Pippe? Perché alla fine della scorsa stagione, ricca di soddisfazioni ma non scevra di delusioni, sono riuscite a perdere malamente contro la squadra dei genitori (i Fossili, e mai soprannome fu più azzeccato!), quindi Pippe tutta la vita, sicuro che almeno le ragazze sapranno cogliere il sorriso e l'amore profondo insiti nel nickname. Anche le neo arrivate entrano d'autorità a far parte delle Pippe, così come le ragazze che hanno cambiato maglia resteranno Pippe tutta la vita.
Hanno lasciato la maglia Spes la centrale Linda Loss, ammaliata dalle sirene di Pallavolo Feltre, che se ne va in prestito a raccogliere allori e margherite in Campo Giorgio e Manuela Tomaselli che ha appeso le scarpette al chiodo. Sono atterrate alla Spes Arena, provenienti da Sedico, in rapida successione il libero Elisa Caser, le bande ricevitrici Veronica Da Pos e Lisa Rizzo, mentre approda in gialloblu da Trichiana Mariangela Moro, opposto. Completano il roster le confermatissime palleggiatrici Giorgia Fontana e Carolina Clai (unica classe 2006 in mezzo a tutte 2005), il libero, ma banda all'occorrenza Caterina Sordini, Greta Cima nel nuovo incarico di opposto ignorante, le centrali Camilla Consoli, Giada Salvadori e Alessia Carofano, le bande Alessia D'Isep, neo capitano, e Francesca Sacco, e Jessica Vogli al rientro da un lungo infortunio che le ha tolto la prima parte della stagione, divisa tra l'antico ruolo di opposto e quello nuovo di centrale.
A dirigere la banda è arrivato Max DaRos, proseguendo il lavoro avviato da Diego Beatrice con Isabella Priolo, che è rimasta a fare il secondo allenatore. In panchina a coordinare il traffico e a rivoltare scartoffie l'amico libero di spirito Francesco Clai, antico appassionato, avvocato difensore degli arbitri per vocazione e rinomato urlatore per dono di Khepri.



Informativa Privacy
Gentile Signore/a,

ai sensi del D.Lgs. 196/2003, sulla tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il trattamento delle informazioni che La riguardano, sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la Sua riservatezza e i Suoi diritti.

In particolare, i dati idonei a rivelare l´origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l´adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale, possono essere oggetto di trattamento solo con il consenso scritto dell´interessato e previa autorizzazione del Garante per la protezione dei dati personali (articolo 26).

Ai sensi dell´articolo 13 del predetto decreto, Le forniamo quindi le seguenti informazioni.

1. I dati sensibili da Lei forniti verranno trattati, nei limiti dell´Autorizzazione generale del Garante, per le seguenti finalità: raccolta dati per iscrizione ai servizi, invio documenti;

2. Il trattamento sarà effettuato con le seguenti modalità: informatizzato, parzialmente manuale;

3. Il conferimento dei dati è facoltativo/obbligatorio e l´eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza, ma potrebbe comportare la mancata o parziale esecuzione del contratto o la mancata prosecuzione del rapporto.
4. I dati non saranno comunicati ad altri soggetti né saranno oggetto di diffusione;

5. Il titolare del trattamento è: Spes Belluno Asd - Via dei Dendrofori 4/6, Belluno;

6. Il responsabile del trattamento è Spes Belluno Asd - Via dei Dendrofori 4/6, Belluno;

7. il rappresentante del titolare nel territorio dello Stato è Spes Belluno Asd - Via dei Dendrofori 4/6, Belluno;

8. In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell´articolo 7 del D.lgs.196/2003, che per Sua comodità riproduciamo integralmente:



Decreto Legislativo n.196/2003,
Art. 7 - Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:

a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:

a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio


Gli sponsor

[]

Azienda agricola BIASIOTTO produttori vini e spumanti

gli sponsor

BIASIOTTO VINI

Azienda agricola a conduzione familiare che produce VINI fermi e SPUMANTI di qualità.

via Piave 16, Vas - 32038 Quero (BL)

SCONTI PARTICOLARI PER I TESSERATI SPES BELLUNO ASD

orari di apertura al pubblico

lunedì-venerdì 8.00-12.00/14....

[]

Carrozzeria Dimensione Auto Di De Barba Cirillo & C. (S.N.C.)

gli sponsor
Carrozzeria Dimensione Auto Di De Barba Cirillo & C. (S.N.C.)
Via M. Tonegutti
32100 Belluno (BL)

Chiedi un preventivo
Tel:0437/34267
email: dim.auto@libero.it

Orari di apertura
lun-ven 08–12, 14–18
chiuso sabato

[]

FABBRICA in PEDAVENA VALLE AGORDINA

gli sponsor

Loc. Le Campe 8/c - La Valle Agordina (BL)

Orario

lunedì, mercoledì, giovedì, domenica 6.30-23.45

venerdì e sabato 6.30-23.45

chiuso martedì

tel. 043762171

info@ristobarbotol.it

[]

S.B. Car di Scarton Bruno

gli sponsor

Gommista - officina

via cavassico inferiore 46/p zona artigianale San Felice 32028 Borgo Valbelluna (BL)

SCONTI PARTICOLARI A TUTTI I TESSERATI SPES BELLUNO ASD


[]

SGB - Gruppo Scuole Guida Bellunesi

gli sponsor
SGB - Gruppo Scuole Guida Bellunesi

Belluno - Stazione: 0437 930079
Belluno - Via V. Veneto:0437 930079
Ponte nelle Alpi: 0437 930079
Longarone: 0437 930079
Sedico: 0437 852423
Santa Giustina: 0437 852423
Agordo: 0437 62764
Feltre: 0439 89168
[]

D´Incà S.r.l. - Hyunday

gli sponsor
D´INCA´ S.r.l.
Viale Dolomiti, 13
32014 Ponte nelle Alpi (BL)

Orari di Apertura

Vendita
Tel:0437/998000 Fax:0437/988133
Lunedì-Venerdì: 8:00-12:30 / 14:00-18:30
Sabato: 9.00-12:00 / 15:30-17:30

D´INCA´ S.r.l.
Via Cavalieri di V.Veneto, 25
32032 Feltre...

Rassegna


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Gentile Signore/a,

ai sensi del D.Lgs. 196/2003, sulla tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il trattamento delle informazioni che La riguardano, sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la Sua riservatezza e i Suoi diritti.

In particolare, i dati idonei a rivelare l´origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l´adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale, possono essere oggetto di trattamento solo con il consenso scritto dell´interessato e previa autorizzazione del Garante per la protezione dei dati personali (articolo 26).

Ai sensi dell´articolo 13 del predetto decreto, Le forniamo quindi le seguenti informazioni.

1. I dati sensibili da Lei forniti verranno trattati, nei limiti dell´Autorizzazione generale del Garante, per le seguenti finalità: raccolta dati per iscrizione ai servizi, invio documenti;

2. Il trattamento sarà effettuato con le seguenti modalità: informatizzato, parzialmente manuale;

3. Il conferimento dei dati è facoltativo/obbligatorio e l´eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza, ma potrebbe comportare la mancata o parziale esecuzione del contratto o la mancata prosecuzione del rapporto.
4. I dati non saranno comunicati ad altri soggetti né saranno oggetto di diffusione;

5. Il titolare del trattamento è: Spes Belluno Asd - Via dei Dendrofori 4/6, Belluno;

6. Il responsabile del trattamento è Spes Belluno Asd - Via dei Dendrofori 4/6, Belluno;

7. il rappresentante del titolare nel territorio dello Stato è Spes Belluno Asd - Via dei Dendrofori 4/6, Belluno;

8. In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell´articolo 7 del D.lgs.196/2003, che per Sua comodità riproduciamo integralmente:



Decreto Legislativo n.196/2003,
Art. 7 - Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:

a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:

a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account